Motori ricerca: il tuo sito in prima pagina su Google

Visualizzazione post con etichetta Basilicata. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Basilicata. Mostra tutti i post

lunedì 19 aprile 2021

Andare per Matera e la Basilicata di Di Caro Eliana

 

 

A lungo Basilicata ha voluto dire Cristo si è fermato a Eboli (1945). Una immagine forte e dolente, che non esaurisce però la ricchezza di quel mondo, salito all'attenzione internazionale prima con l'inserimento dei Sassi fra i siti Unesco nel 1993, poi con Matera capitale europea della cultura 2019. Ad accompagnarci nell'itinerario che si snoda tra vari centri lucani, alcune guide di eccezione: non solo Carlo Levi, visceralmente legato ad Aliano, ma anche Pier Paolo Pasolini, innamorato degli antichi rioni materani, Rocco Scotellaro, sindaco di Tricarico, poeta e scrittore, Giovanni Pascoli, che insegnò al liceo classico di Matera per due anni, la poetessa cinquecentesca Isabella Morra, straziata nella rocca di Valsinni, Albino Pierro e la sua Tursi, Leonardo Sinisgalli, mai dimentico di Montemurro. Su tutti, Orazio e la sua Venosa.

Viaggio in Basilicata: Coast to coast da Maratea a Matera sui sentieri del film di Rocco Papaleo di Carmine Rubicco

 

 

Cronaca di un viaggio a piedi tra storia e reportage. L’itinerario tocca le cittadine di Maratea, Trecchina, Lauria, Tramutola, Pertusillo, Aliano, Craco, Nova Siri, Scanzano Jonico e Matera. Gl incontri, la gastronomia, le feste, la cordiale ospitalità e l’avventura.

Basilicata golosa. 266 ricette di cucina tradizionale di Ottavio Cavalcanti

 

 

 Che il Mezzogiorno, al di sotto di Napoli, sia stato a lungo penalizzato dalla pubblicistica in generale, è cosa nota. Controcorrente il caso di Carlo Levi, che portò a conoscenza del resto del Paese una realtà, sorprendente oltre Eboli, dove Cristo, secondo l’opinione corrente, si era fermato. Storia, arte, cultura, in particolare quella popolare, costituivano, ancora in tempi recenti, un patrimonio da scoprire, così come l’enogastronomia. Penalizzata, in quest’ottica, soprattutto la Basilicata, come dimostrano decine di ricettari che ne negano l’originalità associandola o connettendola, in subordine, a quella delle regioni contermini. Per la prima volta si rivendica in questo manuale un’indubbia originalità, non solo quanto a prodotti assenti o poco presenti in altre realtà, ma soprattutto per pietanze tradizionali, che fanno giustizia del luogo comune della povertà della cucina locale, ammirevole per non comuni doti di fantasia. A corredo del testo figurano scritti di Levi, Papaleo, Riviello e Tentori.

Porco e aglianico. Storie, riti e miti alimentari in Basilicata di Nino Calice

 

 

"Noi intendiamo partire da bisogni e da pulsioni primarie, come la fame, la sete, la salute, nella loro materialità naturale, nel loro vissuto, ma anche nelle risposte che stimolano, nell'organizzazione che ne delimita o ne discrimina soddisfazioni e/o insoddisfazioni. Quindi intendiamo studiare e, possibilmente, capire il loro nesso ineludibile con il potere e con i poteri, espliciti e/o sotteranei [...]" (dalla presentazione di Nino Calice).

Basilicata d'autore: Reportage narrativo e guida culturale del territorio di AA.VV. e Mimmo Sammartino

 

 

Questo libro è una guida d'autore, la narrazione dei luoghi, materiali o culturali, più significativi della Basilicata, raccontati dalla penna di intellettuali e personaggi celebri del territorio. Ne viene fuori una lettura antropologica e allo stesso tempo il documento di una conoscenza reale, approfondita. Non solo un itinerario di percorsi e mete lucani dunque, ma un vero e proprio reportage narrativo, in cui ogni autore guida in un luogo, un'atmosfera: Potenza e Matera naturalmente, ma anche il Vulture, il Pollino, le valli dell'Agri e del Basento, la salita sul monte sacro di Viggiano, le Dolomiti lucane..., fino al viaggio "Basilicata coast to coast". I PERCORSI: I calanchi: Tursi, Policoro, Valsinni, Aliano, Sant'Arcangelo, Craco; Venosa: un esempio di convivenza; Acerenza, la città dei vescovi; Matera, la città dei sassi; I carnevali: Tricarico, Lavello, Satriano; I luoghi dei poeti; I due mari: Metaponto e Maratea; I riti arborei: Accettura; Il Pollino; Percorsi federiciani: Melfi e Lagopesole; Piccole Dolomiti lucane; Potenza, la città verticale.

Poesie di Eliana Forcignanò (I Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno)

La poesia di Eliana Forcignanò è attraversata da un concerto di voci differenti che s’intersecano in un equilibrio armonico, oppure si punte...