Motori ricerca: il tuo sito in prima pagina su Google

Visualizzazione post con etichetta Mediastars. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Mediastars. Mostra tutti i post

giovedì 21 maggio 2009

Il premio MEDIASTARS

MEDIASTARS, autorevole riconoscimento a livello nazionale nell’ambito di Advertising, Corporate Identity e Comunicazione Multimediale, premia la creatività e la professionalità di quanti operano nello sviluppo della comunicazione classica e multimediale. È un premio in continua espansione, indipendente e innovativo focalizzato sulla valorizzazione professionale di chi tecnicamente contribuisce alla riuscita di una comunicazione pubblicitaria: i Tecnici Pubblicitari. Tra gli iscritti al premio: agenzie pubblicitarie, case di produzione e post-produzione audiovisiva, agenzie di corporate design, e agenzie specializzate nella comunicazione multimediale. Una giuria qualificata, composta da professionisti della comunicazione indicati dalle Associazioni patrocinanti e da Tecnici Pubblicitari riconosciuti per la loro professionalità, esprime una valutazione sia di tipo specialistico sui singoli professionisti che sul valore comunicativo delle campagne in esame.

Il premio MEDIASTARS viene assegnato per le sezioni: Stampa, Radio, Tv/Cinema, Pubblicità Esterna ed Indoor, Tecnica Audiovisiva, Corporate Identity, Promotions, Packaging Design, Netstars/Internet, Adv on Line, No Profit e Dvd.

La SPECIAL STAR assegnata ai Tecnici Pubblicitari premiati rappresenta il riconoscimento del talento dei singoli per le singole voci di specializzazione enunciate per ogni Sezione. La cerimonia di consegna dei premi è anche l’evento durante il quale viene proposta la nuova edizione del volume ANNUAL 13 MEDIASTARS: che stampato in 3.200 copie verrà distribuito alle Direzioni Marketing delle più importanti Aziende italiane, agli operatori del mondo della comunicazione, oltre che alle associazioni professionali e a tutti i partecipanti al concorso. Anche per questa edizione l’Annual 13 MEDIASTARS raccoglie, oltre alla galleria dei progetti premiati, numerose interviste ai principali protagonisti della comunicazione italiana, sul tema

“Brand Activity. Come la Comunicazione può supportare le innovazioni del Brand..” di cui la tavola rotonda organizzata per la serata di premiazione sarà occasione di approfondimento e sintesi .Inoltre l’editoriale Dottrina e Prassi per il buon uso del Testimonial e la ricerca Sport e sponsor: Il Nome sulla Maglia. a cura di Cesare Righi illustra quanto può ritenersi opportuno l’utilizzo di testimonial, di sponsorizzazioni o personalizzazioni di particolari eventi per un’efficace comunicazione del Brand. Siamo certi che ne sia nato un racconto avvincente in grado da destare l'interesse delle aziende, delle agenzie e delle altre realtà a cui il nostro Annual, come consuetudine, vuole presentare i la nostra iniziativa. Con il nuovo Bando di Concorso del Premio, L’ANNUAL MEDIASTARS raggiungerà i Direttori Marketing delle principali Aziende nazionali produttrici di beni e servizi, le Agenzie di pubblicità italiane, le Case di Produzione e Post-Produzione audiovisiva, le Agenzie di Corporate Design e le Agenzie che si occupano di sviluppare idee per Internet, le Associazioni professionali, i singoli professionisti noti in ogni settore di specializzazione in campo pubblicitario.

Mercoledi 27 maggio 2009
Auditorium S. Fedele, Via Hoepli 3/b (MM San Babila), Milan
o

Programma della serata:
Ore 18.45 Tavola Rotonda: Brand Activity. Come la comunicazione può supportare le innovazioni del Brand?

Relatori:

Matteo Battiston - Direttore IED Comunicazione-Milano
Fabrizio Bernasconi - Presidente PDA e Amministratore Delegato RBA
Chiara Busani - Responsabile Sales Marketing Retail OSRAM
Maurizio Cinti - Direttore Creativo AdmCom
Pietro Dotti - Presidente J. Walter Thompson Italia
Hannes Waldmüller - Responsabile Marketing Consorzio VOG
Modera l’incontro Layla Pavone - Presidente IAB Italia e Managing Director Isobar Communications

Ore 19.30 Cocktail di Benvenuto
Ore 20.00 Cerimonia di Premiazione e Presentazione Annual 13 Mediastars
L’INGRESSO E’ SUBORDINATO ALLA REGISTRAZIONE DEI NOMINATIVI


PROFILO MODERATRICE E RELATORI DELL’INCONTRO

LAYLA PAVONE - Managing Director di ISOBAR Communications – Gruppo Aegis Media Italia e Presidente di IAB Italia

Durante gli studi universitari collabora come giornalista pubblicista con diverse testate. Successivamente alla laurea in Scienze Politiche, conseguita nel 1987, frequenta il primo Master italiano in Comunicazione d’Impresa a conclusione del quale, alla fine del 1988, inizia il suo percorso professionale nella Direzione Marketing della Concessionaria di pubblicita’ SPI Societa’ per la Pubblicita’ in Italia (Gruppo Publicitas) con l’incarico di Responsabile Comunicazione. Passa quindi nella concessionaria di pubblicita’ Quotidiano Italia (joint venture tra SPI e SPE) con lo stesso incarico. Dal 1993, per quasi due anni, lavora in Polonia, a Varsavia, con il Gruppo Editoriale Grauso (L’Unione Sarda) collaborando alla creazione della nuova Concessionaria di pubblicita’ del primo quotidiano nazionale Zycie Warszawy ed occupandosi inoltre di comunicazione e pubbliche relazioni per il circuito televisivo Polonia 1. Nel 1995 collabora alla nascita ed allo sviluppo di Video On Line, il primo internet service provider italiano, occupandosi della comunicazione e dell’immagine della Societa’, dell’organizzazione della rete commerciale e dello sviluppo del business legato all’advertising online. Dall’inizio del 1997, grazie all’esperienza maturata nell’ambito di Internet associata a quella relativa al mercato della pubblicita', lavora in Publikompass, Concessionaria di pubblicita’, in qualita’ di responsabile sviluppo New Media e successivamente assume l’incarico di Responsabile della Business Unit dedicata alla vendita di advertising online, creando il primo network di siti in concessione, gestendo i rapporti con gli Editori dei 35 siti in concessione e coordinando la rete commerciale. A marzo del 2000 entra nel Gruppo Aegis Media Italia, con la funzione di Managing Director di Isobar Communications (gia’ Carat Net), societa’ leader nella consulenza e nei servizi di marketing ed advertising digitale e interattivo. Dal 2003 e’ Presidente di IAB Italia – charter dell’Interactive Advertising Bureau associazione internazionale per lo sviluppo e la promozione della pubblicita’ interattiva. Nel biennio 2005-2006 e’ stata anche Presidente della Federazione Europea IAB Europe che raggruppa 15 Paesi. E’ membro dell’International Advertising Association (IAA) e dell' International Academy of Digital Arts and Sciences (IADAS), membro del Comitato Scientifico di Assodigitale e nel Consiglio di Amministrazione di Audiweb. Nel 2005 le e’ stato conferito il Premio Targa d’Oro Mario Bellavista per la Cultura di Rete , con il patrocinio delle Associazioni di Categoria del settore della comunicazione, che rappresenta un riconoscimento a chi si e’ distinto per aver particolarmente contribuito o contribuisce a dare valore aggiunto e spessore di pensiero ai servizi di comunicazione interattiva di rete, agendo sul territorio italiano. Nel 2007 le e’ stato conferito il Premio Manager d’Eccellenza da Manager Italia (Associazione che riunisce Manager e Dirigenti d’Azienda nel settore dei servizi) e il Premio Donna Comunicazione 2007 conferitole da Club del Marketing e della Comunicazione che riunisce 35mila manager italiani nel marketing e nella comunicazione.

HANNES WALDMÜLLER - Responsabile Marketing del Consorzio VOG


Nato nel 1971 Hannes Waldmüller ricopre dal 2006 il ruolo di Responsabile Marketing del VOG, il Consorzio altoatesino delle mele Marlene®. Finiti gli studi alla Facoltà di Economia e Commercio all’Università di Vienna e dopo aver trascorso 6 mesi all’Università dell’Illinois negli Stati Uniti grazie a una borsa di studio, approda nel 1997 alla agenzia Verba DBB di Milano dove segue come account executive le attività di below the line e eventi di Volkswagen, Diadora, Quattroruote e Radio e Reti. Nel 2000 torna in Alto Adige per prendersi cura del marketing, del product management e delle vendite della azienda di famiglia, la A. Waldmüller & C. di Bolzano, licenziataria in esclusiva per l’Italia dei marchi Scout e NICI. Trascorsi sei anni entra nel management del VOG per gestire le attività di marketing e comunicazione del Consorzio. Appassionato di musica, letteratura, fotografia e sport, è sposato con Cecilia da cui, un anno e mezzo fa, ha avuto una splendida bambina, Carolina.

IL MARCHIO MARLENE®

Marlene®, il marchio nato nel 1995 su iniziativa del Consorzio VOG per comunicare in modo unitario la ricchezza varietale e la qualità delle mele coltivate da 19 cooperative altoatesine, è oggi uno dei simboli della frutta di eccellenza dell’Alto Adige. Merito non solo della passione che giornalmente i 5.600 coltivatori mettono in campo ma anche dell’intensa attività di comunicazione che in 13 anni è riuscita a riassumere in un unico concetto i valori del forte legame con il territorio, dell’ampiezza varietale e della grande cura dei prodotti. Sono questi i tratti distintivi che hanno caratterizzato da sempre la identità del brand, decretandone il grande successo. Dal 2006, inoltre, il legame fra le promesse della marca e l’origine dei frutti si è ulteriormente rafforzata grazie alla indicazione “Mela Alto Adige IGP”, che accompagna ben 11 varietà altoatesine di mela coltivate dal VOG, il principale produttore di mele certificate IGP dell’Alto Adige. E, da gennaio 2008, il marchio Marlene® è sbarcato in Spagna portando oltre i Pirenei tutto il gusto e il sapore delle mele raccolte in Alto Adige dal Consorzio VOG.


CHIARA BUSANI - Responsabile Sales Marketing Retail Osram


Laureata in Lingue e Letterature straniere e Comunicazione all’Università Cattolica di Milano. La carriera in OSRAM inizia nel 2002 come Trade Marketing Specialist nel canale professionale. Nel 2007 inizia una nuova esperienza all’interno del canale Retail con focus sul Marketing Consumer. Oggi ricopre il ruolo di Responsabile Sales Marketing Retail e si occupa delle strategie di marketing rivolte al canale della Grande Distribuzione, sia dal punto di vista del lancio dei nuovi prodotti sia per le campagne promozionali, sviluppando la comunicazione Punto Vendita rivolta al consumatore finale.

OSRAM

Con headquarter a Monaco, in Germania, OSRAM - che fa parte del Gruppo Siemens AG - è oggi una realtà globale, presente in 150 nazioni dove impiega circa 43.500 persone. Con 46 siti produttivi distribuiti in 17 paesi, OSRAM è uno dei due maggiori produttori di illuminazione al mondo. Leader nel mercato italiano delle sorgenti luminose, OSRAM nel nostro Paese rappresenta un’importante realtà commerciale e industriale con sede a Milano e due stabilimenti produttivi a Treviso e Bari, specializzati nella produzione di alimentatori elettronici, moduli LED, lampade fluorescenti e lampade automotive. Innovazione e sostenibilità ambientale sono gli asset strategici di OSRAM. Ogni anno OSRAM investe circa il 6% in Ricerca & Sviluppo ed il suo fatturato deriva per circa il 40% da prodotti che sono sul mercato da meno di cinque anni. OSRAM privilegia lo sviluppo di prodotti e di processi in grado, non solo di rispondere ad esigenze economiche di risparmio, ma anche di proteggere l’ambiente in un’ottica di sostenibilità globale. Quello della sostenibilità è infatti solo uno degli obiettivi che si pone OSRAM attraverso il programma Global Care, che identifica l’impegno dell’azienda nella responsabilità sociale e ambientale in tutto in mondo. Impegno che OSRAM ha ulteriormente ribadito fin dal 2005 aderendo al Global Compact, un’iniziativa delle Nazioni Unite in base alla quale le imprese globali si impegnano a comportarsi secondo un codice etico condiviso contro la violazione dei diritti dell’uomo, del suo lavoro e dell’ambiente.

PIETRO DOTTI - Presidente J. Walter Thompson Italia

Nato a Torino nel 1954 è sposato e ha 2 figli. Si è laureato in Economia e Commercio a Torino e ha cominciato a lavorare in pubblicità nel 1978. Dal dicembre ’78 al gennaio 2002 lavora in Armando Testa. Nasce come account e crescendo, crescendo arriva a diventare responsabile del New Business, poi direttore della sede di Torino, socio, consigliere delegato, responsabile dello sviluppo, del personale, dell’EDP, dei rapporti istituzionali, della quotazione in Borsa, e molto altro. In tutto questo si prende una piccola pausa dal 1983 al 1984 con Luca Cordero di Montezemolo in Cinzano come brand manager e responsabile della pubblicità. Con Lorenzo Marini nel febbraio 2002 fonda la Marini, Dotti e Associati e ci rimane fino all’agosto 2004. Dal 1° settembre diventa Presidente di J. Walter Thompson Italia. E’ membro del European EXCO ( executive committee) di JWT. E’ stato per 3 anni Professore di Economia e Tecnica della Pubblicità al DAMS di Torino. Ha anche vinto un premio letterario città di Chiavari nel 1999 come autore del libro “La lunga corsa di Ercole”, romanzo, ed. Limina.

J. WALTER THOMPSON ITALIA

JWT nasce ufficialmente nel 1864: è la prima agenzia pubblicitaria del mondo. Dal 1951 opera in Italia con due uffici a Milano e a Roma. Nel 1987 entra a far parte del gruppo WPP. Oggi è una delle principali agenzie di comunicazione del mondo. Il gruppo JWT italiano, guidato da Pietro Dotti, che ne è il Presidente e Amministratore Delegato, è strutturato per studiare piani di comunicazione integrata, attraverso partecipazioni dirette o alleanze strategiche nelle diverse aree della comunicazione. Tra i principali clienti in Italia, annovera: AZIMUT, BAYER, COCA-COLA, DIAMOND TRADING COMPANY (DTC), F.lli BRANCA, HEINEKEN, J & J, KELLOGG, KRAFT, LOTTOMATICA, MAZDA, NESTLE’, NOKIA, ROLEX, UNILEVER, SHELL, etc.

MATTEO BATTISTON - Direttore IED Comunicazione Milano

Laureato in Economia e Legislazione presso l’Università Luigi Bocconi con un master in comunicazione, inizia la sua collaborazione con IED Centro Ricerche nel team di progetto per la costruzione dell’immagine di Pirelli Real Estate. E’ stato responsabile dei progetti di comunicazione strategica e ha coordinato le attività di progettazione della marca di grandi aziende tra le quali Jacuzzi, Ikea, Motorola, Bosch, De'Longhi. Nel 2005 ricopre la posizione di vice-direttore del Centro Ricerche; il suo ruolo e la sua specializzazione confermano la missione e l’approccio multispecialistico della struttura. Dal settembre 2006 è vice-direttore di IED Milano, dal 2008 è Direttore della scuola di Comunicazione. Svolge attività di docenza e seminari presso diversi atenei pubblici e privati in Italia e all'estero sul tema del rapporto tra il brand e la progettazione del prodotto.

ISTITUTO EUROPEO DI DESIGN

Da quarant’anni l’Istituto Europeo di Design opera nel campo della Formazione e della Ricerca, nelle discipline del Design, della Moda, delle Arti Visive e della Comunicazione. Oggi è un Network Internazionale, in continua espansione, che organizza corsi triennali post-diploma, corsi di aggiornamento e formazione permanente, corsi di formazione avanzata e Master post-laurea. Il collegamento tra sapere e saper fare è la premessa indispensabile per la crescita professionale e lo sviluppo di capacità culturali, creative e critiche che rappresentano l’obiettivo di fondo della formazione IED. Fondamentale, nella strategia educativa dell’Istituto Europeo di Design, è la partnership con aziende prestigiose, che caratterizza l’intero processo didattico e la realizzazione degli eventi che segnano la fine dell’Anno Accademico. Ogni anno più di 1700 studenti stranieri frequentano i corsi IED.

Le Scuole del “Sistema IED”IED Moda Lab, IED Design, IED Arti Visive e IED Comunicazione rispondono alle esigenze del mondo del lavoro, attraverso percorsi didattici mirati alle reali necessità dei settori di riferimento, unificate dalla comune cultura del progetto. In particolare IED Comunicazione è nata dall’esperienza ventennale dell’Istituto Superiore di Comunicazione, forma le figure professionali della Pubblicità, del Marketing, delle Relazioni Pubbliche per rispondere alle esigenze della Comunicazione integrata preparando anche professionisti capaci di progettare e gestire eventi e di inserirsi nel mondo della regia e della produzione audiovisiva. Affianca le Scuole il Centro Ricerche IED, espressione di eccellenza del modello IED. Nasce nel 1975 e oggi sviluppa attività di ricerca e di innovazione nei campi del design, della moda, delle arti visive e della comunicazione.

FABRIZIO BERNASCONI - Presidente PDA e Amministratore Delegato RBA

47 anni, milanese, laureato in Economia e Commercio, da circa 20 anni si occupa di branding e comunicazione. E’ socio fondatore e amministratore delegato di RBA, agenzia di comunicazione specializzata in brand e packaging design; è anche consigliere e amministratore di RBA interactive e RBA advertising, agenzie consociate ad RBA per lo sviluppo di progetti on line e campagne pubblicitarie. Da tre anni è presidente di PDA, The pan European brand design association; quest’anno farà parte della giuria packaging del Red Dot Award, uno dei più importanti concorsi internazionali di design.

RBA BRANDING & DESIGN

RBA è un’agenzia di comunicazione indipendente, specializzata nella consulenza e design di marca, dedicata alla creazione di forti identità di prodotto e d’azienda; l’attività di RBA si concentra quindi nello sviluppo di strategie di marca, marchi e sistemi coordinati d’identità, packaging design, retail design, POP, web design.
Nata nel 1995 a Milano, RBA è oggi una realtà consolidata con oltre 40 addetti e più di venti clienti attivi, fra cui grandi importanti marche nazionali ed internazionali.

Vitamina per il brand: Multispecializzazione nei servizi per l’identità di marca, propositività e innovazione, velocità di reazione e soprattutto una grande attenzione alle esigenze del cliente ed alle aspettative del consumatore, è la visione d’agenzia con cui RBA si propone al mercato per rispondere efficacemente in contesti sempre più complessi e competitivi. La ricerca del giusto, del bello e, soprattutto, del meglio per la marca.

MAURIZIO CINTI - Direttore Creativo AdmCom

Per me, è stata una vocazione: a 12 anni ho deciso di fare il creativo. Con la passione per la comunicazione ho imparato 4 lingue, lavorato in 7 nazioni e in 3 continenti diversi. Professionalmente, l’eccellenza creativa è il mio obiettivo e l'ho rincorsa qua e là nelle agenzie per cui lavoro o ha lavorato: Saatchi&Saatchi, Publicis, Ogilvy&Mather, D’Arcy e Grey Worldwide. Qualche volta l'ho raggiunta. Dei brand che ho incontrato sul mio cammino condivido ”l’internazionalità”: Audi, Fiat, CocaCola, Dove, Estee Lauder, Pampers, Pantene, Pringles, Romeo Gigli, Sanpaolo IMI, per citarne alcuni. Le persone che con cui ho potuto confrontarmi, hanno saputo coinvolgermi nei loro sogni e nei loro progetti ed alcuni sono stati incontri fortunati. Così, due anni fa ha sposato il progetto di AdmCom dove mi occupo della Direzione Creativa dell’agenzia.

ADM COM

Un'agenzia fatta di persone con la passione per la comunicazione, dove la parola sinergia significa scambio e interazione trasversale: tra noi internamente, con il cliente e con il "consumatore". AdmCom è anche un luogo di forte innovazione e creatività dove le idee, e soprattutto le persone, sono orientate al cambiamento e all'evoluzione, perché no anche a quella del mercato. Così, ci capita di incontrare clienti che la pensano come noi (anche da 30 anni a questa parte..): Casinó di Venezia, Cefla, Itama, Pershing, Stern Weber,Valsoia,Venezia Marketing & Eventi... O che vogliono partecipare alla nostra visione come nel caso di Goethe Business School, Intersport Italia, Stardom.

Per maggiori informazioni : mediastars@mediastars.it

Giulio Rodolfo - Mediastars
Viale Lombardia 21, 20131 - Milano
tel +39 0270631880
Cell. 339.7035382
www.mediastars.it

giovedì 7 maggio 2009

Energy di Roberto Re e Roy Martina (Sperling e Kupfer)

Il fatto che viviamo in una società ipercomplessa, dove informazioni, codici, grammatiche, si intersecano su più piani, inevitabilmente ci porta sull’orlo del collasso. E non è un modo di dire, tutt’altro! Spesso le nostre vite sono alla deriva e non ce ne rendiamo conto, o meglio sviluppiamo una serie di àncore e di spazi di comfort ritagliati su misura, che ci mettono nella condizione di lasciarci accadere le cose, piuttosto che essere noi i protagonisti attivi e fattivi della nostra vita. Se dovessimo fare un bilancio quotidiano di quali settori trascuriamo o quali ambiti implementiamo con energia e volontà nelle nostre esistenze, senza alcun dubbio riusciremmo a scorgere delle lacune, talvolta piuttosto gravose che magari fanno schizzare al 100% l’impegno su lavoro e carriera, mentre famiglia, amici, relazioni stagnano ad un mediocre 1,5 o al massimo 2%. Con quale risultato? Che la percezione di noi stessi subisce un drastico impoverimento vuoi in autostima, che in capacità strettamente connesse alla reattività circa le inevitabili difficoltà che ogni giorno incontriamo. E allora è sempre necessario ricorrere a farmaci, o addirittura a pisco-farmaci, è necessario sentirsi ostaggio degli eventi, immaginarsi come un naufrago in balìa delle onde tanto da percepirsi come bisognosi di una terapia psicologica, è necessario sentirsi sconfitti ancor prima di aver cominciato la lotta per affermare di voler vivere una vita degna di essere vissuta? No, assolutamente no. Roberto Re e Roy Martina, due grandi coach, anzi due grandi life coach, nel loro libro dal titolo Energy edito da Sperling e Kupfer, forniscono a quanti si sentano pronti “ al salto” di qualità, una serie di consigli pratici, su una concreta base teorica e medica, per non solo allenarsi al benessere, ma anche ad auto-aiutarsi alla motivazione per raggiungere ottimi risultati. E dunque si passerà da alcuni metodi base di PNL (Programmazione Neuro Linguistica), la scienza creata da Richard Bandler un linguista statunitense, e John Grinder, che riguarda le applicazioni delle submodalità neurosoniche che esistono nelle personali esperienze sensoriali e le loro rappresentazioni interne, utilizzando la musica e il suono per creare specifici stati interiori, sino allo studio della programmazione della volontà attraverso il brain training della focalizzazione e visualizazione, sino a cenni riguardanti La Legge dell’Attrazione che Ronda Byrne ha esposto in The Secret. Da tempo studio autori come Joe Vitale, Fred Alan Wolf, Narciso Irala, Andrea Scarsi, Vincenzo Fanelli, Henri Borel per non parlare di Gurdjeff, Osho, Gopi Krishna, e Yogananda . Talvolta alcuni spunti di riflessione o indicazioni di metodi riguardanti la visualizzazione mi sembrano provenire da quell’area di studi, talaltra sembrano ricalcare anche percorsi di vera e propria meditazione trascendentale. Ma ben venga, nessun preconcetto in merito, anzi dopo aver letto questo libro sicuramente non solo vi sentirete meglio, ma capirete cosa significhi credere nei vostri obiettivi e provare la gioia di vederli realizzati con le sole vostre forze. Questo lavoro di Re e Martina, è realmente il libro che mancava nel panorama italiano dell’auto-aiuto. Parliamo di dodici strategie super sperimentate - dall'alimentazione alla gestione delle emozioni, dal sonno alla capacità di raggiungere gli obiettivi - per scoprire i nostri punti deboli e migliorare le nostre performance.

«Non è possibile limitarsi a mantenere la salute, dobbiamo garantirci qualcosa di più, imparare a essere vitali e pieni di energia! Le persone vitali hanno più potere personale, sono più estroverse, hanno un potenziale maggiore e sono capaci di realizzare molto di più. Ma come si può essere sempre al top in un mondo così caotico ? Leggere questo libro è il primo passo per trovare una fonte di energia inesauribile.» - ROY MARTINA

«Il mio contributo è quello di 'esperto della mente' e personal coach. Mi occuperò di farvi applicare gli insegnamenti di Roy nel modo più facile ed efficace possibile. Vi spiegherò come usare le risorse mentali ed emozionali a vostro vantaggio, come stimolare la vostra motivazione e usare la mente come acceleratore di risultati piuttosto che come freno.» ROBERTO RE