Motori ricerca: il tuo sito in prima pagina su Google

Visualizzazione post con etichetta Colombia. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Colombia. Mostra tutti i post

mercoledì 24 marzo 2021

Infinite Country: A Novel by Patricia Engel

 

 

A REESE’S BOOK CLUB PICK AND INSTANT NEW YORK TIMES BESTSELLER

“A knockout of a novel…we predict [Infinite Country] will be viewed as one of 2021’s best.” —O, The Oprah Magazine

Named a Most Anticipated Book of 2021 from Esquire, O, The Oprah Magazine, Elle, GMA, New York Post, Ms. Magazine, The Millions, Electric Literature, LitHub, AARP, Refinery29, BuzzFeed, Autostraddle, She Reads, Alma, and more.

I often wonder if we are living the wrong life in the wrong country.

Talia is being held at a correctional facility for adolescent girls in the forested mountains of Colombia after committing an impulsive act of violence that may or may not have been warranted. She urgently needs to get out and get back home to Bogotá, where her father and a plane ticket to the United States are waiting for her. If she misses her flight, she might also miss her chance to finally be reunited with her family in the north.

How this family came to occupy two different countries, two different worlds, comes into focus like twists of a kaleidoscope. We see Talia’s parents, Mauro and Elena, fall in love in a market stall as teenagers against a backdrop of civil war and social unrest. We see them leave Bogotá with their firstborn, Karina, in pursuit of safety and opportunity in the United States on a temporary visa, and we see the births of two more children, Nando and Talia, on American soil. We witness the decisions and indecisions that lead to Mauro’s deportation and the family’s splintering—the costs they’ve all been living with ever since.

Award-winning, internationally acclaimed author Patricia Engel, herself a dual citizen and the daughter of Colombian immigrants, gives voice to all five family members as they navigate the particulars of their respective circumstances. And all the while, the metronome ticks: Will Talia make it to Bogotá in time? And if she does, can she bring herself to trade the solid facts of her father and life in Colombia for the distant vision of her mother and siblings in America?

Rich with Bogotá urban life, steeped in Andean myth, and tense with the daily reality of the undocumented in America, Infinite Country is the story of two countries and one mixed-status family—for whom every triumph is stitched with regret, and every dream pursued bears the weight of a dream deferred.

mercoledì 4 febbraio 2009

Non è un gioco. Appunti di viaggio sulla poesia in America Latina, di Carlo Bordini, Luca Sossella editore 2008. Recensione di Nunzio Festa

Bordini attraversa un paesaggio vivo e poetico. Con Non è un gioco, Carlo Bordini da a lettrici e lettori d’Italia, mediante un opuscolo sentimentale, la possibilità d’entrare in contatto con la visione della poesia e non solamente con la poesia stessa d’America Latina. Il piccolo fiore di Bordini è “il rapporto” del suo viaggio nella colombiana Bogotà in occasione del festival di poesia. “Mi sono imbattuto in una società piena di gravissimi problemi (una guerra civile che dura da moltissimi anni, il traffico di droga) ma animata da una grande tensione etica per cercare di risolverli e, soprattutto, da una tensione etica che si avvale del veicolo della parola, della poesia, come uno degli strumenti necessari e portanti per rifondare la società”. Così apre per presentare il volume, Bordini. Per aggiungere, ancora, che “la realtà che tanto mi aveva appassionato non era circoscrivibile all’area della Colombia, ma che quest’area doveva essere allargata”; dunque, “in questo piccolo libro ci sono anche delle testimonianze che riguardano l’Argentina, il Messico e anche la Spagna, una realtà così vicina e oggi tanto lontana da noi”. L’autore mangia e beve la tensione etica e il desiderio che incontra in pezzetini giganti di periferia che nei momenti più forti arrivano persino a innalzare la poesia a esperienza più importante da sostenere. A volte, addirittura, quale unica possibilità di futuro. Grazie a Carlo Bordini sappiamo cosa ci stiamo perdendo invece da queste parti. Ovvero dove la poesia, e persino la semplice parola, non vale praticamente più – molto spesso - un cavolo. L’America Latina invece presenta l’amore per la parola. L’America Latina ha eletto a forza capace di giorni e notti la poesia. In Colombia, per esempio, può persino succedere che un sodato fra tutti quelli che devono pattugliare la nazione si fermino per bloccare un poeta e chiedere lui un autografo o la lettura di un verso.

Non è un gioco. Appunti di viaggio sulla poesia in America Latina, di Carlo Bordini, Luca Sossella editore (Roma, 2008), pag. 62, euro 7.00.

ATHANOR: The Secret Science of the Heart (I Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno)

The time of our civilisation, which is only one of the possible civilisations, can be transcribed synthetically through the categories of ...