Motori ricerca: il tuo sito in prima pagina su Google

Visualizzazione post con etichetta Jon Kabat-Zinn. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Jon Kabat-Zinn. Mostra tutti i post

giovedì 9 luglio 2009

Dovunque tu vada, ci sei già di Jon Kabat Zinn (Tea edizioni)

Siamo tutti consci che la nostra umanità versi in una condizione di precarietà immensa, da una parte abbiamo orrore del caos, dall’altra cerchiamo spasmodicamente delle sicurezze aggrappandoci di continuo al noto, al conosciuto, alle nostre esperienze. Queste tipologie di atteggiamenti ci chiudono al nuovo, facendoci costruire delle vere e proprie gabbbie che ci sottraggono libertà e ci fanno perdere il significato dell’espressione “essere vivi”. Talvolta questo stato di sofferenza diventa talmente intollerabile da costringerci a seguire ideologie, religioni, falsi guru, oppure a stordirci attraverso forme compulsive di shopping, potere, e vacuità del genere nella pura utopia che il senso della vita possa essere una merce come tante in questo mondo. La verità è che ciò che ci ha imprigionato non è al di fuori di noi, ma è nella nostra mente, ormai “fuori forma” dopo un’intera esistenza di condizionamenti, a essere libera, aperta e ricettiva. L’uomo può essere liberato a livello del suo Sé, soltanto facendo tacere la sua mente con tutti i suoi contenuti, per poter recuperare la capacità di comprendere naturalmente se stesso e il suo ruolo nel mondo, senza che ci sia né un soggetto controllante, esterno a lui e che lo domina, né qualcosa che debba essere controllato. La mente dunque deve giungere ad un livello di quiete, silenzio, rilassamento, lontana da ideali e dipendenze. E allora, nel momento in cui siamo sommersi dagli impegni, quando abbiamo la netta percezione che qualcun altro o qualcosa domini la nostra vita, quando non riusciamo più a godere delle cose belle, è giunto il momento di riconquistare la voglia di vivere, crescere, sentire, amare, gioire: ovvero di ritrovare e ritrovarci nel “qui e ora”. Questo libro “Dovunque tu vada, ci sei già” di Jon Kabat Zinn (Tea edizioni) illustra un percorso semplice, adatto a chi si avvicina alla meditazione per la prima volta nonché per i praticanti di lunga data, per il “risveglio”, ovvero per raggiungere consapevolezza e lucidità nel momento che ciascuno vive quotidianamente. Un sentiero di saggezza, una discesa interiore nella causa e nell’effetto della correlazione tra le cose, una guida indispensabile per non farci irretire dai fantasmi dell’immaginazione. L’insegnamento di Jon Kabat Zinn consiste fondamentalmente in questo: per trovare la nostra dimensione autentica occorre essere attenti, presenti su qualsiasi nostro gesto, fare silenzio sui nostri pensieri, praticare la coscienza dell’amore profondo, e la forza della compassione. Scrive l’autore: “Quando parliamo di meditazione è importante sapere che non si tratta di un'attività curiosa o esoterica, come spesso sostiene la nostra cultura popolare... Meditazione significa semplicemente essere presenti a se stessi, approfondire la propria autocoscienza. Significa anche arrivare a rendersi conto che, ci piaccia o meno, stiamo percorrendo un cammino, il cammino della vita; la meditazione può aiutarci a capire che in quanto tale esso ha una direzione ed è in costante evoluzione, momento per momento; ciò che accade ora, in questo istante, influenza gli avvenimenti successivi”. Insomma se volete modificare il dolore con la gioia e il sorriso, sublimare la depressione in leggerezza, ritrovare la libertà arrivando a comprensioni nuove e profonde sulla vita, il libro di Jon Kabat-Zinn vi permetterà di cambiare radicalmente la vostra lucidità sui fatti che vi circondano, e lo farà passo dopo passo con esempi chiari e illuminanti.

Jon Kabat-Zinn, professore di medicina, è fondatore e direttore della clinica per la riduzione dello stress dell'Università del Massachusetts.

Organic Shop natural & certified