Visualizzazione post con etichetta Charles Frazier. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Charles Frazier. Mostra tutti i post

venerdì 23 settembre 2011

NIGHTWOODS di Charles Frazier (Random House)





















Di Charles Frazier ricordo " “Thirteen Moons” " (2006) e il best-seller "Cold Mountain" (1997). Eccezionali. Ed è splendido questo "Nightwoods" che racconta una storia di possibilità e scelte forti dove ognuno dei suoi personaggi principali si mostra per quello che è, ovvero gente comune come tutti noi che però ha raggiunto un punto nella vita in cui stanchezza, rabbia e altre negatività hanno sostituito un ingrediente fondamentale per sopravvivere: la speranza.  Luce è una giovane donna violentata sin da bambina, che vive come un’eremita in un albergo abbandonato. Ma il destino ha in serbo per lei Stubblefield:  un uomo deluso da tutto, forse un po’ troppo rude e terribilmente spicciolo, che da quando viene lasciato dalla sua fidanzata, diventa un beone depresso che non gli va nemmeno di guardare tanto lontano nel futuro. Stubblefield anni e anni prima aveva avuto una cotta per Luce, e quando la incontra di nuovo, gli sembra di vivere in un sogno: qualcuno o qualcosa gli sta permettendo forse di evitare alcuni errori fatti in passato, di essere più audace, più intelligente, più divertente, e perché no …più saggio!
Luce invece crede che non si può "contare su nessuno," e dunque non permette a nessuno di avvicinarsi. Già perché Luce non può permettersi nulla, perché deve badare a due bambini, i figli della sorella Lily, uccisa dal marito violento, Bud. I gemelli, Dolores e Frank, sono stati orribilmente fatti oggetto di abusi e da tempo non parlano più con nessuno. Nemmeno con la zia. Luce crede che chi non si prende cura del prossimo non merita di stare a questo mondo, ma mai avrebbe immaginato di amare come figli anche figli non suoi. Ma un Disegno nascosto tra le maglie dell’esistenza ha per lei in serbo una storia straordinaria tutta da scoprire. Nel raccontare le vicende di questi personaggi Frazier mostra una profonda comprensione psicologica delle loro paure e dei loro desideri, e soprattutto un’incredibile consapevolezza nel descrivere il loro impulso di mantenere il quieto vivere ad ogni costo. Attingendo alla sua profonda conoscenza dei boschi e delle montagne della Carolina del Nord, l’autore mostra anche come Luce cerca di insegnare ai gemelli il sorprendente mondo della natura che li circonda, i nomi delle piante e degli alberi e le costellazioni, tentando di insegnarli anche qualcosa. Non c'è dramma sufficiente nelle lotte di queste persone per superare il passato o di forgiare una nuova vita per se stessi, perché qualcosa di oscuro in maniera manifesta o latente nel loro intimo non riesce ad abbandonarli!