Cerca nel blog

martedì 14 maggio 2024

Contrasta muco e stitichezza con l’infuso a freddo di Malva fai da te

Mucillagine di Malva
Con estratti vegetali che favoriscono un effetto emolliente e lenitivo delle mucose delle vie respiratorie, intestino e apparato gastrico
Voto medio su 15 recensioni: Buono
€ 11,60

Gastro Dolor - Integratore con Mastice di Chios, Fico, Olivello Spinoso, Malva
Favorisce la funzionalità del sistema digerente e gastrica, alleviando bruciori e infiammazioni
Voto medio su 10 recensioni: Da non perdere
€ 14,90

Mucolid Protection - Integratore a base di Estratto di Lumaca con Malva
Fluidificante delle secrezioni bronchiali, azione lenitiva sul sistema digerente
Voto medio su 9 recensioni: Da non perdere
€ 16,90

Tisana alla Malva
Malva sylvestris/maur
Voto medio su 156 recensioni: Da non perdere
€ 5,64

Visiodoron Malva - Collirio per Occhi
Idrata, lenisce e rinfresca gli occhi secchi e irritati.
Voto medio su 101 recensioni: Da non perdere
€ 14,90

Pro B5 - Crema Riparatrice con Pantenolo, Calendula e Aloe Vera
Azione lenitiva, emolliente, idratante e rigenerante
Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere
€ 10,40

una delle piante che cresce spontaneamente in campi e giardini è la Malva (Malva sylvestris). Questa pianta – che è originaria del nord Africa, era nota e utilizzata da Ippocrate, il padre della medicina, per le sue proprietà lassative ed emollienti. Proprio per queste sue azioni benefiche è una delle piante più usate in erboristeria. Nella ricetta dell’Amaro Svedese preparato da Maria Treben la Malva non poteva mancare. Sai che l’erborista austriaca la consigliava anche per il trattamento della pelle grassa? Per riequilibrare la produzione di sebo, la Treben suggeriva di applicare l’infuso mucillaginoso (trovi la ricetta in fondo alla newsletter) sul viso, lasciandolo agire per qualche minuto prima di sciacquare. La particolarità della Malva è proprio quella di essere ricca di mucillagini, delle sostanze che hanno un’azione lenitiva sulle mucose infiammate. Contiene anche: flavonoidi, antociani, fenoli, vitamine A, del gruppo B, C ed E, tannini, terpeni, minerali, soprattutto Potassio. Grazie a questo ricco insieme di principi attivi, la pianta è molto trasversale, tanto che in passato era chiamata omniamorbia, "cura per tutti i mali". Ancora oggi può essere usata in tutti i casi di irritazione e infiammazione, come quelle che interessano: vie respiratorie: le mucillagini della pianta hanno effetto antinfiammatorio e aiutano a espellere il catarro in eccesso e a lenire le mucose. Ideale per contrastare tosse stizzosa e raffreddore con presenza di muco e catarro, anche nei bambini. Le proprietà immunostimolanti rendono utile la pianta anche per sostenere le difese dell’organismo, stomaco: è utile per lenire eventuali bruciori e altri disturbi creati da infiammazioni che interessano le pareti gastriche, come nel caso della gastrite, intestino: una volta ingerite, le mucillagini formano un gel che ammorbidisce le feci, aumentano la massa fecale e ne favoriscono l’eliminazione. Vengono consigliate come lassativo delicato, nei casi di stitichezza non ostinata o cronica. Hanno anche un’azione disintossicante, perché diminuiscono il contatto o l’assorbimento delle sostanze tossiche ingerite. Agendo sul riequilibrio del transito intestinale, la pianta è utile anche per alleviare l’alitosi causata da cattiva digestione, e riportare l’ambiente intestinale al normale equilibrio contrastando infiammazioni in questo tratto che possono favorire colite e altri problemi infiammatori, pelle: grazie alle sue proprietà emollienti e antinfiammatorie, questa pianta può aiutare in caso di eczemi, dermatite e orticaria e arrossamenti in generale, occhi: la Malva può alleviare arrossamenti, bruciori, secchezza oculare e irritazioni. Infuso di mucillagini a freddo fai da te Per estrarre le mucillagini dalla Malva, puoi preparare un infuso a freddo. Questo è il modo migliore, perché le alte temperature tendono a degradarle. L’infuso si prepara mettendo 1 cucchiaio di fiori e foglie di Malva essiccati (quelli che trovi per tisana sfusi vanno bene) per ogni tazza d’acqua a temperatura ambiente. Metti pianta e acqua in un pentolino o altro contenitore, copri con coperchio e lascia macerare per almeno 3-4 ore (puoi anche lasciare a macerare durante la notte se prepari l'infuso la sera per la mattina). Per estrarre le mucillagini non ser Trascorso il tempo di macerazione, noterai che l’acqua si è addensata con una sostanza collosa: sono proprio le mucillagini che la pianta ha rilasciato. A questo punto puoi filtrare e pressare bene le parti utilizzate nell'infusione. Puoi bere l’infuso di mucillagine per contrastare stitichezza e disturbi gastrointestinali. Va bene anche per i bambini (eventualmente puoi dolcificare con un po’ di miele, anche se rimane abbastanza neutra di sapore). Puoi prepararne in quantità (ad esempio un litro alla volta) e tenere in una bottiglia o in borraccia e bere nel giro di 2-3 giorni (in questo caso andrebbe tenuta in frigo e bevuta poi a temperatura ambiente). In caso di stitichezza, prova a berne una tazza la sera prima di andare a dormire ed eventualmente una al mattino al risveglio, per difficoltà digestive, invece assumi l’infuso 30 minuti prima dei pasti. Invece, per contrastare raffreddore, tosse e muco, puoi bere l’infuso in qualsiasi momento della giornata. Di seguito trovi alcuni prodotti a base di Malva selezionati per te. La Malva è ritenuta sicura. Tuttavia in gravidanza, allattamento e se assumi farmaci chiedi il parere del tuo medico prima dell’assunzione di un integratore.

Nessun commento:

Posta un commento

I prodotti qui in vendita sono reali, le nostre descrizioni sono un sogno

I prodotti qui in vendita sono per chi cerca di più della realtà

Cerca nel blog

Stigma di Erin Doom

  PUBBLICITA' / ADVERTISING Certi amori ci restano addosso. Come una cicatrice.  La protagonista di questa storia non crede più nei mira...