sabato 16 aprile 2011

Il libro del giorno: Sopdet di Lara Manni (Fazi editore)












Ho apprezzato il primo lavoro di lavoro di Lara Manni “Esbat” edito da Feltrinelli nel 2009, una vera e propria “fan fiction” ovvero in gergo tecnico una storia che si ispira liberamente a un manga, che uscì in rete nel 2007 ed è stato con un semplice passaparola un vero e proprio successo. Ne apprezzai la freschezza dello stile, e quella capacità di descrivere contesti che ti inchioda alla pagina e non vedi l’ora di capire come va a finire. E lo stesso posso dire dell’ultimo lavoro edito dalla casa editrice Fazi “Sopdet, la stella della morte” (la civiltà egizia era solita indicare la celeberrima – anche in campo ufologico – stella Sirio), dove Lara Manni è in grado di creare meticciamenti e ibridazioni di genere dal manga al fantastico con pochi tocchi di penna così stuzzicanti da farti leggere tutto d’un fiato le ben 380 pagine. Dunque grazie a Sirio, i demoni Hyoutsuki e Yobai giungono nella nostra dimensione assumendo sembianze terrestri, ovviamente sotto mentite spoglie! Una guerra millenaria intanto si protrae da millenni ed ha come scenario le guerre degli uomini. Splendide le “quote in rosa” del romanzo: una Dea che ne controlla il Destino degli uomini, ostacolandoli e traendoli in inganno, e due donne, la misteriosa Adelina e la teeny Ivy dai capelli bianchi e dagli occhi melanconicamente “tristi e mielosi”, che adora le storie fantastiche e ha il dono di poterle trasformare a suo piacimento. Il libro è un simbolico viaggio interiore alla scoperta dei limiti dell’uomo e delle sue potenzialità, nel Bene e nel Male. Un libro imperdibile.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Macro pop 2