sabato 12 gennaio 2019

Esibisciti per me di Cassandra Goren

























"Mi piaci da molto tempo Jay," fece una pausa. "E speravo che anche io piacessi a te. Ero terrorizzata che se tu avessi saputo della mia altra vita avresti pensato che ero una specie di stramba puttana, o qualcosa del genere, e non volessi starmi intorno. Ora che sai e non sei corso via urlando, nè mi hai fatto la predica, o niente di simile, spero che potremo conoscerci meglio. " Il mio cuore battè più forte al suo suggerimento. Volevo conoscerla in ogni modo. Un torrente di desiderio mi ha investito. Miranda guardò l'orologio. "Posso iniziare mostrandoti di più ... se vuoi." "Umm, cosa, e come?" Ho balbettato. "Voglio dire, sì, certo." Mi sono mosso per alzarmi. Miranda rise. "Rilassati, quello che intendevo era che avevo clienti in programma alle undici di stasera, se vuoi vedere, mi piacerebbe mostrarti cosa faccio."
Il mio battito cardiaco è raddoppiato. "Assolutamente sì!” Ho raccolto la mia intelligenza. "Sarei onorato."
"Bene, vieni con me, puoi vedere esattamente come è fatto."
Mi alzai e seguii lei e Maxine in casa. Miranda appoggiò il bicchiere sul bancone della cucina e indicò le scale. "Ho una camera degli ospiti che ho trasformato in studio, tutte le attrezzature sono lì." Maxine si rannicchiò ai piedi dei gradini e Miranda salì mentre continuava a parlare.

Info link

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Macro pop 2