lunedì 31 dicembre 2018

TS: Tabula Smaragdina crypto spiritual coin by Mercurius ter Maximus (iQdB Crytpo Spiritual Coins)


























Il settore della criptovaluta è oramai famoso per la singolare natura decentralizzata, in cui a ognuno viene offerta l’opportunità di creare la criptovaluta dei propri sogni. Le banche centrali non hanno più il monopolio sulla fornitura di moneta (ovviamente, se facciamo il salto di paradigma e consideriamo le criptovalute come una forma di denaro reale vero e proprio). Ogni giorno vengono dunque create nuove criptovalute: per rimodellare il sistema finanziario globale, per rendere più rapidi veloci e sicuri i pagamenti a livello internazionale, o molto più semplicemente per guadagnare una fortuna cavalcando la “febbre” della criptovaluta. Ma dal momento che parliamo di una moneta ontologicamente a metà strada tra il reale e il super reale, si potrebbero ancora avere dei margini di creazione e creatività magari pensando ad altre tipologie di criptovalute e che magari riescano a strizzare l’occhio ad altre porzioni di mercato e dell’essere. Ed ecco che con iQdB Edizioni abbiamo pensato di creare delle cyipto spiritual coins, ovvero dei file in formato ebook di un certo valore che sono sul mercato certo, ma che sono utili allo spirito sia di chi le acquista che di chi le riceve. Ma soprattutto di facilissima reperibilità, utilità e scaricabilità. La quarta criptovaluta è TS (Tabula Smaragdina crypto spiritual coin by Mercurius ter Maximus). La tavola di smeraldo o tavola smeraldina (in latino tabula smaragdina) è un testo ieratico sapienziale che secondo la leggenda sarebbe stato scoperto in Egitto, prima dell'era cristiana. Il testo era inciso su una lastra di smeraldo ed è stato tradotto dall'arabo al latino nel 1250 circa. Esso è il documento più celebre degli scritti ermetici ed è attribuito allo stesso Ermete Trismegisto o chiamato dagli egizi Thot. Esso apparve per la prima volta in versione stampata nel De Alchemia di Johannes Patricius La tradizione perenne vuole che Ermete avesse inciso le parole della Tavola su una lastra verde di smeraldo con la punta di un diamante, e che Sara, moglie di Abramo, l'avesse in seguito rinvenuta all'interno della sua tomba (altre versioni indicano come scopritore Apollonio di Tiana o Alessandro il Grande).

Info link

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Macro pop 2