domenica 30 dicembre 2018

JE (San Josemaría Escrivá de Balaguer crypto spiritual coin)




























Il settore della criptovaluta è oramai famoso per la singolare natura decentralizzata, in cui a ognuno viene offerta l’opportunità di creare la criptovaluta dei propri sogni. Le banche centrali non hanno più il monopolio sulla fornitura di moneta (ovviamente, se facciamo il salto di paradigma e consideriamo le criptovalute come una forma di denaro reale vero e proprio). Ogni giorno vengono dunque create nuove criptovalute: per rimodellare il sistema finanziario globale, per rendere più rapidi veloci e sicuri i pagamenti a livello internazionale, o molto più semplicemente per guadagnare una fortuna cavalcando la “febbre” della criptovaluta. Ma dal momento che parliamo di una moneta ontologicamente a metà strada tra il reale e il super reale, si potrebbero ancora avere dei margini di creazione e creatività magari pensando ad altre tipologie di criptovalute e che magari riescano a strizzare l’occhio ad altre porzioni di mercato e dell’essere. Ed ecco che con iQdB Edizioni abbiamo pensato di creare delle cyipto spiritual coins, ovvero dei file in formato ebook di un certo valore che sono sul mercato certo, ma che sono utili allo spirito sia di chi le acquista che di chi le riceve. Ma soprattutto di facilissima reperibilità, utilità e scaricabilità. La terza criptovaluta si chiama JE (San Josemaría Escrivá de Balaguer crypto spiritual coin) e avrà la funzione di essere preghiera ed intenzione di preghiera per quanti la acquisteranno o la riceveranno in dono. Josemaría Escrivá nacque a Barbastro (Spagna) il 9 gennaio 1902. Fu ordinato sacerdote nel 1925. Nel 1927 iniziò a Madrid un instancabile lavoro sacerdotale dedicato in particolare ai poveri e ai malati nelle borgate e negli ospedali. Il 2 ottobre del 1928 ricevette una speciale illuminazione divina e fondò l'Opus Dei, un'istituzione della Chiesa che promuove fra cristiani di tutte le condizioni sociali una vita coerente con la fede in mezzo al mondo attraverso la santificazione delle opere quotidiane: il lavoro, la cultura, la vita familiare... Alla sua morte, nel 1975, la sua fama di santità si è diffusa in tutto il mondo, come dimostrano le molte testimonianze di favori spirituali e materiali attribuiti all'intercessione del fondatore dell'Opus Dei, fra cui anche guarigioni clinicamente inesplicabili. Il 6 ottobre 2002 è stato canonizzato nel corso di una solenne cerimonia presieduta dal Santo Padre Giovanni Paolo II alla presenza di oltre 300 mila fedeli. … ad ogni modo gli effetti e i benefici collaterali no! (Stefano Donno e Daniela Pispico)

Info link

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Macro pop 2